Nella settimana di Pasqua una delegazione formata dal Presidente della Pubblica Assistenza S.R. Pisa, Daniele Vannozzi, e i rappresentanti di alcuni dei comuni coinvolti nella raccolta sono andati ad Amatrice per un incontro con il Sindaco, Sergio Pirozzi. Un primo approccio per cominciare a pensare alla destinazione finale dei fondi raccolti che saranno impiegati per ricostruire spazi sociali in città.


… E il pensiero è subito andato ad Amatrice.

Con un veloce tam tam, sono iniziati gli scambi di opinioni con chi, assieme a noi nell’area pisana, poteva fare qualcosa. Ed è così che le amministrazioni comunali dei comuni dell’area pisana (Calci, Cascina, Pisa, San Giuliano Terme, Vecchiano e Vicopisano) e i presidi locali delle Pubbliche Assistenze, della Croce Rossa Italiana, delle Misericordie nonché di altre Associazioni, si sono coordinati per individuare una linea di azione comune, da concordare con le rappresentanze istituzionali e associative del comune di Amatrice.

Lo scopo è quello di razionalizzare le donazioni stesse in base alle reali necessità espresse dai territori. Si tratta quindi di raccolte di beni, nel caso in cui ce ne fosse bisogno in futuro, ma soprattutto di impegnarsi a raccogliere il contributo degli enti e dei singoli cittadini per sostenere la realizzazione di uno dei progetti che l’amministrazione di Amatrice riterrà utile al ritorno alla normalità della sua comunità.

Per questo la nostra Associazione si è offerta di aprire un conto corrente bancario vincolato a questo progetto, che sarà chiuso al momento del trasferimento dei fondi raccolti al Comune di Amatrice, non appena quest’ultimo definirà la destinazione.


Al 2 Maggio 2017 l’importo raccolto è di €  30.580,68

Il conto è intestato alla

Pubblica Assistenza SR Pisa – Raccolta fondi per il terremoto presso la Banca di Pisa e Fornacette – Agenzia di Riglione

IBAN: IT86K0856214000000012022877 – Causale: Raccolta Terremotati Comuni Zona Pisana.


Qui sotto il link per donare online:



bottom1